sabato 4 settembre 2010

Il piazzista




Cronaca semiseria dell'ultimo Keynote di Apple.


01 settembre 2010, San Francisco

It's amazing è un'espressione che ricorre spesso nei keynote di Steve Jobs, un intercalare che è sintesi della filosofia della mela: incredibile!
E' incredibile, infatti, come un uomo solo su un palco riesca a trasformare l'ovvio in sorpresa, la banalità in magia, un walkman in status symbol.
A ben vedere, gli ingredienti sono gli stessi delle riunioni della Tupperware o dell'Avon: un luogo dove riunirsi, un manipolo di curiosi, clienti che magari si portano appresso il parente, che fa sempre numero, un rappresentante sorridente e le pentole in acciaio inox 18/10, siori, smaltato, col fondo spesso un centimetro.
It's amazing, il candore e la convinzione con cui il rappresentante illustra la sua mercanzia incurante, o quasi, del mondo che lo circonda: «era un parallelepipedo, lo abbiamo fatto quadrato.
Guardatelo: è carino e dannatamente cool»
- dirà ai presenti tenendolo fra le dita.
«Non sapevi mai quale canzone avresti ascoltato. Ora c'hai la playlist.
Lo abbiamo reinventato per voi.
iPod shuffle, potrebbe essere vostro per soli 49 dollari»
- chioserà, facendolo sparire fra le mani con l'abilità di un prestigiatore, che sa bene quanto il meglio debba ancora venire.

«Avevate la musica, una videocamera per immortalare i vostri momenti da ricordare, ve lo abbiamo fatto rettangolare, quadrato, a spigolo vivo o coi bordi stondati, ma non vi bastava.
Ci avete chiesto di più e così abbiamo tolto la camera, i bottoni, per darvi uno schermo multitouch delle dimensione di un badge. 42% più leggero, 46% più piccolo, in 7 differenti colori.
iPod Nano a partire da 149 dollari.
It's amazing!»
- esclamerà di nuovo, entusiasta, producendosi in un siparietto disorientato per ricordarci che manca tutto il resto ma, quel che c'è, è multitouch.
E del best seller, vogliamo parlarne?
«Ci vogliamo rovinare, siori» - esordirà con aria grave, la stessa di quello che, davvero, vi sta proponendo un affare scandalosamente vantaggioso, - «Abbiamo rinnovato tutta la gamma, non potevamo lasciare indietro proprio lui.
Dopo 275 milioni di dispositivi venduti in tutto il mondo, abbiamo capito una cosa.
Che il vostro iPod Touch lo usate soprattutto come una console. E allora eccovi A4, il chip delle meraviglie, FaceTime, perchè le camere ci erano avanzate e non potevamo certo buttarle, Retina Display, Game Center, e fino a 24 ore di autonomia.
It's amazing!.
E poi c'è AirPlay, iTunes 10, Ping: il social network musicale.
Non esisteva nulla di tutti questo prima che noi gli si desse un nome e, siori, noi siamo qui a darvelo via per un tozzo di pane.»

E, quando la gente sarà lì, sazia di parole, dati e meraviglie, indecisa se alzarsi o restare, chiuderà la simpatica seduta con una chicca.
«Di questi non ne abbiamo venduti granchè» - ammetterà davvero dispiaciuto, tirando l'ultimo articolo fuori dal borsone. In sordina.
«Ma abbiamo ascoltato quelli che lo hanno comprato e da lì abbiamo scoperto un sacco di cose interessanti.» - rilancerà con l'entusiasmo di chi non si abbatte di fronte al fallimento.
«C'era un disco rigido, che nessuno voleva, e lo abbiamo tolto.
Sembrava un computer, che nessuno voleva e adesso è una scatoletta: nera, graziosa, silenziosa, wi-fi, ethernet, HDMI, HD, Netflix, Youtube.»
- reciterà, pronunciandole con la stessa enfasi di uno stregone alle prese con una formula magica segreta.
«Volevate lo streaming? Lo trovate qui dentro.
Non avete più scuse. Nelle mie mani...» - dirà, tenendolo alto sopra la testa, come un amuleto - «... c'è tutto quello che avete sempre desiderato. AppleTv.
Per 99 dollari.
Non troverete un auto migliore, ad un prezzo migliore, con un servizio migliore in tutta Hill Valley»
- ma questa, siori, è un'altra storia.

Guarda il podcast del Keynote con VLC

4 commenti:

  1. :)
    Mi hai strappato un sorriso

    RispondiElimina
  2. Peccato che è quasi tutto vero!! Potrebbe vendere una scatola di cartone spacciandola per l'ultimo ritrovato tecnologico a cui non si può rinunciare... e il bello è che molti lo seguirebbero!!
    Beato lui che ci riesce!!
    :)

    RispondiElimina
  3. @aytin
    In fondo è lo scopo del post. Un po' di ironia in un mondo che si prende fin troppo sul serio. :)

    @Nicola
    Possiedo anch'io un macbook pro 13' ed un ipod touch e trovo che siano impeccabili in quello fanno e per come lo fanno, ma non posso fare a meno di notare che Jobs, su un palco, si comporti come un venditore di pentole qualsiasi. ;)

    RispondiElimina
  4. Salve,
    sono roberto amministratore del blog

    http://linuxfreedomforlive.blogspot.com

    intanto complimenti per il blog

    sono appena diventato lettore fisso del tuo sito attraverso il bannerino Google Friend Connect

    volevo chiederti se potevi contraccambiare

    ciao

    RispondiElimina